Matera. Nei sassi a 5 stelle

Era il 1952 quando il Governo De Gasperi promulgò la Legge Speciale per il Risanamento dei sassi di Matera, poco dopo essere stata definita “infamia nazionale” e “vergogna d’Italia”.

Di fronte a queste dichiarazioni, sembra impossibile credere che l’anno prossimo Matera sarà capitale europea per la cultura, dopo essersi conquistata già negli anni novanta il titolo di Patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO.

Un tempo case-grotta di un popolo povero e contadino, oggi i sassi appartengono al demanio nazionale e possono essere presi in locazione per 99 anni, a fronte della presentazione di un progetto di rivalutazione rurale, a totale carico del richiedente.

L’Aquatio Cave Luxury hotel & SPA si inserisce in questa affascinante cornice nel completo rispetto dei vincoli architettonici e della storia millenaria dei sassi.

Inaugurato nel luglio 2018, appena un mese fa dunque, l’hotel appartiene alla catena di hotel di lusso GREENBLU.

Si tratta di 35 camere ricavate nel tufo e sparse qui e lì, nel senso che la struttura non è un blocco unico ma è un albergo diffuso. Gran parte delle stanze sono dunque collocate in maniera indipendente lungo i sassi.

Ogni stanza è una grotta di tufo, proprio come le case-grotta di un tempo, ma dotata dei migliori confort.

C’era da aspettarselo che a un hotel di questo livello fosse affiancato un ristorante meritevole.

La Dispensa di Aquatio vanta una cucina innovativa, che ha come punto di partenza la tradizione e un promettente chef di 26 anni, Carmine Chiarelli.

La location incantata, la leggerezza dei piatti e la gentilezza dello staff ci ha convinti a gustare qui le nostre due cene.

La prima volta abbiamo scelto dei piatti a la carte. Molto interessanti gli antipasti, in particolare le lumache di mare, ma ancor più degni di nota i primi piatti. Buonissimi i bottoni di mantecato di melanzana con caciocavallo e cedro arrostito, ma il primo posto è andato a un altro piatto.

Il risotto alla parmigiana, con gamberi crudi, erbette, polvere di peperone crusco e limone, forse perché servito scomposto e mantecato direttamente al tavolo, è stato davvero sorprendente. Non esitate ad ordinarlo.

Terminate con il dolce Nonna Lisa, perfetto per chi come noi non ama concludere senza dolce, ma nemmeno con un eccesso di zuccheri.

Questa prima piacevole serata ci ha convinti a prendere parte anche alla serata Incontri, caratterizzata da un menu degustazione di 4 portate in abbinamento alla cantina pugliese L’Archetipo.

Vale la pena fare una veloce digressione sulla cantina.

L’Archetipo produce il suo vino a Castellaneta, paesino pugliese non lontano da Matera, secondo il metodo dell’agricoltura sinergica. Si tratta di una non tecnica, ancora più rigida di quella biodinamica, nel senso che si lascia fare tutto alla natura, nel totale e assoluto rispetto dei tempi e dei metodi che il terreno e i suoi frutti richiedono.

Ma torniamo alla cena.

Ogni piatto è stato una piacevole sorpresa. Ci ha accolto un aperitivo graditissimo: un piccolo panino cotto al vapore, da mangiare con le mani, all’interno del quale si trovava un ottimo vitel tonnè.

Buonissimo il polpo, tenero e croccante, ma ancor più buona la sua maionese, che sapeva incredibilmente di mare.

Anche in questa seconda serata il risotto, questa volta con albicocche, acciughe e crema di bufala, è stato il protagonista indiscusso della cena. Il forte sapore dell’acciuga viene gradevolmente spento da quello del latte di bufala, mentre le albicocche disidratate donano la giusta croccantezza al piatto.

A seguire, una morbidissima guancia di maiale. Un piatto forse più invernale che estivo, ma grazie al freschissimo dolce, una crema cotta con limone yogurt e lampone, siamo stati subito riportati nella stagione giusta.

Il nostro consiglio è, quindi, di non perdere assolutamente l’occasione per godersi Matera approfittando di questo nuovissimo 5 stelle, dove gentilezza e bellezza regnano sovrani, rendendo semplicemente perfetto il vostro soggiorno in una delle città più antiche e magiche del mondo.

 Eleonora

Aquatio Cave Luxury Hotel & SPA

Via Conche, Sasso Caveoso

75100 – Matera (MT)

L’Archetipo

C.da Tafuri, sp21 km 7

74011 – Castellaneta (TA)

Rispondi

shares