Maritozzo si, ma salato!

Avete mai provato a inserire la parola maritozzo su Google?

Lo sapete che vengono prodotti davvero tantissimi risultati?

Sembra che i romani fossero soliti far colazione con il maritozzo sin dai tempi dell’antica Roma.

Negli anni, poi, è stato reso addirittura “santo”, perché il maritozzo era l’unica deroga al digiuno quaresimale.

Fino a poco tempo fa però, accostando l’aggettivo salato al nome di questo più che noto lievito, nessun risultato sarebbe stato prodotto.

Ma di chi è stata la brillante idea di farcire il dolce maritozzo con un ripieno salato?

L’invenzione è sicuramente riconducibile a Riccardo di Giacinto*, chef stellato di All’Oro, che ha inventato il Maritozz’oro nell’ormai lontano 2007.

Broccoletti e salsiccia, Vitello tonnato, insalata di pollo, parmigiana, burrata… sono moltissimi i condimenti con cui il maritozzo si sposa bene, tutti accompagnati da una particolarissima spolverata di zucchero a velo.

Maritozzo salato con parmigiana, con vitello tonnato, con insalata di pollo. Madre, Roma

Dove assaggiarlo? Il progetto imprenditoriale dello Chef di Giacinto e della moglie ha dato luce negli anni a molti altri indirizzi e il maritozzo salato si trova sulla carta di ognuno di loro.

Eccoli tutti:

All’Oro – il primo ristorante dello chef, con cui si è aggiudicato la stella Michelin;

Madre – affascinante salotto verde nel rione Monti;

MadeITerraneo e Up sunset Bar – al sesto e al settimo piano dell’incantevole Rinascente di Via del Tritone.

Dovete solo scegliere quale location e quale ripieno preferite!

Maritozzo salato con burrata e pomodorini confit – Up Sunset Bar

Questa nuova interpretazione è diventata presto moda e, in pochissimo tempo, tantissimi altri ristoranti, bar e street food hanno inserito nel menu la loro idea di Maritozzo salato.

Dove trovarli?

Da Il Maritozzo Rosso, un piccolo locale nascosto per le vie di Trastevere, nella nota location che in passato ha portato fortuna ad altri ormai famosi ristoranti, potrete assaggiare maritozzo in tutte le modalità: con scarola e alici, con pollo e curry, oppure alla coda alla vaccinara.

Maritozzo con Scarola – Il maritozzo Rosso

Buonissimi anche nella versione dolce, classico con la panna rigorosamente sciapa (senza zucchero) oppure con una divina crema al tiramisù.

Se anche in pausa pranzo volete mangiare qualcosa di diverso dall’ordinario, il bar Faro di via Piave propone sulla sua carta il maritozzo: farcito con affettati come crudo o tacchino, con gamberi e rucola, oppure nella versione Veggie.

Tanti gli indirizzi che spesso arricchiscono il loro aperitivo con il maritozzo salato:

Sorelle Giordano in zona Cinecittà;

Romoli al quartiere africano;

Andreotti su via Ostiense.

Al mercato di Testaccio invece anche un’altra stellata, la chef Cristina Bowerman* di Glass Hostaria, si è cimentata nell’interpretazione salata del maritozzo, in versione street food. Quando vi fermerete al box Cups, chiedete se ci sono maritozzi in menù.

E se con questa carrellata di maritozzi salati abbiamo solleticato la vostra curiosità al punto da volerli provare tutti, non ci resta che suggerirvi di attendere l’arrivo di sabato prossimo.

Il 1 dicembre 2018, infatti, si svolgerà la seconda edizione del MARITOZZO DAY.

L’evento diffuso, ideato da Tavole Romane, ha come obiettivo la totale celebrazione di questo famoso dolce romano, dando la possibilità ai partecipanti di assaggiarlo durante questa giornata in forma totalmente gratuita.

Sono quaranta gli artigiani che quest’anno metteranno a disposizione le loro creazioni, dolci e salate. Per assaggiarli basterà scaricare i coupon e presentarli direttamente ai locale nel giorno dell’evento.

Ecco come ottenerli:

Maritozzo Day | Scarica qui i coupon gratis per sabato 1 dicembre 2018

Sul sito potrete trovare la lista completa dei locali partecipanti e l’offerta pensata per quest’anno.

Dopo il successo dello scorso anno, per il 2018 sono attesi numeri grandissimi.

Noi, felicissime di essere state scelte come Maritozzo Hunter per l’edizione di quest’anno, durante la rassegna stampa che si è tenuta al Mercato centrale di Termini, abbiamo avuto modo di assaggiare i maritozzi di alcuni locali che saranno protagonisti dell’evento.

Sarda affumicata, stracciatella di pecora e zeste di limone. Cups – Testaccio
Stracciata e confettura di pomodoro alla vaniglia. Caffè Merenda – Marconi
Mortadella, pistacchio e aceto balsamico. La fornarina – Garbatella

Non ci resta, quindi, che ricordavi di nuovo l’appuntamento per sabato 1 dicembre 2018 in tutti i locali aderenti alla seconda edizione del #maritozzoday sarà possibile celebrare e assaggiare gratuitamente un’infinità di maritozzi: dolci, salati o gluten free… la scelta sta a voi.

Ci vediamo il prossimo week-end in giro per le vie di Roma!

NB. Non dimenticatevi di mangiarlo anche dolce!!!

Maritozzo con crema al mascarpone – il Maritozzo rosso Trastevere

 Eleonora

Rispondi

shares